Cerca

Cerca nel sito

POR FSE – Lombardia Europa 2020

Progettazione, modellizzazione e start-up di Servizi Europa d’Area Vasta (SEAV) nel contesto metropolitano: 
essere competitivi in Europa

» English version
Por Fse

Periodo: 2018 – 2019
Programma europeo di riferimento: POR FSE – Asse IV Rafforzare la capacità istituzionale delle Autorità pubbliche e delle parti interessate a un’amministrazione pubblica efficiente.

OBIETTIVO

Progettare e implementare un percorso integrato di ricerca-formazione-progettazione sul tema delle politiche e dei programmi europei anche al fine di definire una proposta organizzativo-gestionale per l’area vasta (Seav) alla luce del nuovo assetto istituzionale definito dalla legge 56/14 “sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni”. Il percorso intende:

  • valorizzare i ruoli assegnati dalla legge 56/14 alle aree metropolitane sul tema delle politiche europee;
  • coniugare un’offerta adeguata ed efficace di servizi europei sul territorio;
  • valorizzare l’esperienza acquisita dai diversi soggetti territoriali nell’ambito dei fondi europei;
  • creare le condizioni per la costruzione di progettualità europee innovative e di qualità;
  • definire il ruolo delle città metropolitane nella gestione delle politiche e della programmazione europea.

Il percorso riserverà infatti attenzione specifica alle neonate città metropolitane nel contesto europeo: dalla politica di coesione 2014-2020, alla gestione delle politiche settoriali e dei programmi tematici dell’UE, all’agenda urbana europea, alle migliori esperienze e buone pratiche esistenti.

ABSTRACT

Nell’avviare un riordino complessivo dell’assetto istituzionale, la legge 56/14 (Legge Delrio) impone una riorganizzazione anche delle politiche europee, competenza gestita negli ultimi 15 anni prevalentemente dalle Province italiane e dalle grandi Città attraverso i cosiddetti Uffici Europa. La Legge 56/14, da questo punto di vista, indica la possibilità di attivare forme flessibili di gestione associata delle politiche europee tra Aree metropolitane e Comuni, e – allo stesso tempo – stimola le grandi Città a proporre i propri servizi europei, oltre che all’area urbana, all’intero territorio metropolitano. La legge, in altri termini, sostiene nuovi protagonismi progettuali e nuove modalità cooperative di gestione delle politiche e dei fondi europei sui territori da parte di aree metropolitane, Unioni dei Comuni e Comuni, introducendo il tema innovativo – ma in linea con gli orientamenti di Bruxelles – del governo urbano e metropolitano delle politiche europee.

Il percorso LOMBARDIA EUROPA 2020 intende mettere in campo azioni di informazione, progettazione e sperimentazione/implementazione sulle politiche e sui fondi al fine di attivare in Lombardia dei Servizi Europa d’Area Vasta (SEAV). Un focus specifico sarà rivolto alle neonate città metropolitane nel contesto europeo, in particolare alla Città metropolitana di Milano.

Il percorso LOMBARDIA EUROPA 2020 – promosso da ANCI Lombardia, UPI Lombardia e Città metropolitana di Milano – prende le mosse da un seminario regionale quale occasione di confronto e di condivisione del progetto. A seguito del seminario regionale, si intende avviare un percorso integrato di ricerca-formazione-progettazione che porterà alla sperimentazione e all’avvio di servizi territoriali concentrati sul tema delle politiche, dei programmi e dei modelli gestionali europei, programmati alla luce del nuovo assetto istituzionale definito dalla legge 56/14.

I Partner sono l’ANCI (Associazione nazionale comuni italiani) Lombardia, l’Unione Province d'Italia (UPI), la Città metropolitana di Milano, con il supporto tecnico dell’associazione TECLA.

 

guarda il video Apre lo sportello ANCI Lombardia a Bruxelles 

New Image Gallery Show