Cerca

Cerca nel sito

LIFE METRO ADAPT

Climate Change Adaptation project

» English version
Life

Periodo: Settembre 2018 – Settembre 2021
Programma europeo di riferimento: LIFE+

OBIETTIVO

Aumentare e migliorare le strategie e le misure dell’adattamento al cambiamento climatico nella Città Metropolitana di Milano (CMM).

Gli obiettivi principali del progetto consistono nel:
1. Trovare strategie e misure di adattamento nel processo di elaborazione del Piano Territoriale della CMM e nelle regole di costruzione e pianificazione dei 134 comuni della CMM, tramite un approccio innovativo individuando entità intermedie di amministrazione (le 7 Aree omogenee della CMM).
2. Promuovere Nature Based Solutions (NBS) in base a un approccio multi-obiettivi (riduzione del rischio di alluvione e di isole di calore, insieme alla rivitalizzazione di spazi urbani trascurati).
3. Accrescere e migliorare iniziative bottom-up aumentando la consapevolezza e il coinvolgimento dei cittadini sull’adattamento al cambiamento climatico e sulla realizzazione di sistemi di adattamento, grazie al coinvolgimento e all’impegno diretto degli stakeholder locali che lavorano nel settore delle costruzioni e anche di ingegneri che lavorano nella gestione dell’acqua.
4. Sviluppare dati di satelliti meteorologici innovativi e mappe di alta precisione supportando l’analisi della vulnerabilità in dettagli (focalizzandosi in particolare su isole di calore e alluvione) per ognuna delle 7 Aree omogenee, garantendo anche la disponibilità di informazioni disaggregate al livello comunale per dati accessibili, aggiornati e possibilmente aperti.
5. Sviluppare una rete di aree metropolitane italiane ed europee migliorando il quadro di politiche e misure dell’adattamento e supportando l’attuazione di Nature Based Solutions.

ABSTRACT

Il progetto METRO ADAPT si focalizza su alcuni dei problemi climatici affrontati nelle aree metropolitane, in particolare ondate di calore, isole di calore urbane e alluvione locale a causa di fuoriuscite eccessive. L’effetto di ondate di calore nella struttura urbana di un territorio ampio come la Città metropolitana di Milano è amplificato in aree edificate fitte (circa 40.5% dell’intero territorio) per fattori antropogenici come il traffico ed altre attività umane. Inoltre, l’intera Area metropolitana di Milano è incline al rischio di alluvione, a causa dell’aumento previsto delle correnti dei fiumi Olona e Seveso e delle fuoriuscite generate dalle strutture impermeabili e compatte urbane. Molte città europee, in particolare aree metropolitane densamente urbanizzate, affrontano queste sfide climatiche. Per questa ragione, è stato riconosciuto alle città un ruolo fondamentale nel processo di adattamento in tutta l’UE. La politica climatica nelle città è stata supportata dal riconoscimento ottenuto nell’Accordo di Parigi in cui le città sono state riconosciute come attori chiavi nell’attuazione della stessa politica climatica ed è stata una delle priorità nella realizzazione della Strategia dell’UE di adattamento. Nell’ambito del nuovo Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia, l’adattamento è stato inserito in una iniziativa europea che coinvolge più di 7,000 città in tutto il mondo.

Pertanto, METRO ADAPT contribuirà a raggiungere le seguenti priorità:

  • sviluppare e applicare iniziative di attenuazione e adattamento locale (Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia' e 'Mayors Adapt'), compresa la cooperazione tra autorità locali;
  • sviluppare soluzioni di adattamento innovative nelle aree urbane, anche nei settori delle costruzioni, dell’energia e dell’acqua;
  • promuovere e sviluppare infrastrutture verdi nelle città, grazie alla lotta contro l’effetto delle isole di calore urbano, il miglioramento della permeabilità delle superfici urbane e/o il controllo dei rischi di alluvione;
  • la realizzazione di partenariati pubblico-privati.

Strategie di adattamento al livello locale e una governance ben strutturata comune migliorerà le possibilità per le autorità locali di sfruttare il potenziale per un adattamento economicamente vantaggioso, modellando le politiche ambientali regionali e nazionali in base al contesto locale. I governi locali si trovano in una posizione unica per coinvolgere attori locali e disegnare risposte puntuali alla vulnerabilità e ai rischi in relazione con il clima locale. D’altra parte, i comuni non hanno le risorse necessarie (conoscenza scientifica, capacità amministrative, finanziamento, ecc.) per occuparsi di problemi climatici.
Il ruolo delle autorità metropolitane, come la Città metropolitana di Milano (134 comuni, Milano compresa), è fondamentale per fissare una strategia completa per il territorio, migliorando il quadro delle misure di adattamento a tutti i livelli locali e coordinando tutti gli strumenti operativi e di pianificazione.

I Partner sono la Città Metropolitana di Milano (Italia, capofila), l’ALDA (European association for local democracy, Francia), Ambiente Italia srl (Italia), CAP Holding S.p.A. (Italia), e-GEOS s.p.a. (Italia) e Legambiente Lombardia Onlus (Italia).