Cerca

Cerca nel sito

Conferenza Finale del progetto SWARE - Risultati

Testalino_FinalConf.


L’8 ottobre 2020
la Città metropolitana di Milano ha ospitato l’evento conclusivo del progetto SWARE - Sustainable heritage management of WAterways Regions.

                                      


> Guarda la registrazione della conferenza su YouTube.


Dopo 5 anni di lavori e scambi d’esperienze tra i partner e gli stakeholder coinvolti, il progetto SWARE è giunto al termine con una Final Conference dedicata. Lo scopo dell’evento è stato far conoscere i risultati del progetto ad un vasto pubblico, agli stakeholder e ai livelli politici più rilevanti.
Realizzata prevalentemente online a causa dell’emergenza sanitaria, la conferenza si è svolta in due sessioni, entrambe aperte da un intervento della Vicesindaca della Città metropolitana, Arianna Censi.

PRIMA SESSIONE

Nella prima sessione, il direttore del Programma INTERREG Europe, Erwin Siweris, con il suo contributo ha offerto una panoramica sui risultati raggiunti dal Programma nei Paesi europei interessati.
A seguire, l’Onorevole parlamentare europeo Brando Benifei, nel suo intervento da Bruxelles, ha posto particolare accento sull’importanza di politiche europee sempre più mirate a premiare progetti e a sviluppare reti di governance incentrate sulla salvaguardia dell’ambiente, in linea con il programma del Green New Deal.

Successivamente tutti i partner del progetto hanno presentato i risultati finali di SWARE conseguiti a livello regionale.

Da questa prima sessione è emerso come SWARE abbia saputo individuare le diverse chiavi di sviluppo e di governo sostenibile dei territori e abbia affidato alle policy regionali l’importante tema delle acque interne come opportunità di sviluppo economico e culturale, in particolare per le aree extra urbane.

SECONDA SESSIONE

La seconda sessione, dal titolo "Da SWARE a Milano 2030: dagli scenari del Green New Deal alle opportunità del Recovery Fund", è stata dedicata ai futuri sviluppi del progetto e dell’area metropolitana.

Folta la partecipazione in presenza e online di relatori italiani, con interventi incentrati sulla necessità e sulle opportunità di valorizzare le acque interne e le risorse ad esse collegate per la loro importanza dal punto di vista ambientale, economico e culturale.

La Vicesindaca Arianna Censi ha evidenziato le opportunità e i vantaggi di lavorare a livello politico-programmatorio per favorire progetti sostenibili mirati al rilancio delle vie d’acqua milanesi nell’ambito del Green New Deal europeo.
Nel riconoscere la qualità del progetto ha commentato: “Dobbiamo valorizzare l’esperienza di SWARE e salvaguardare ciò che la natura ci ha consegnato, cercando di coniugare il Green New Deal con la vita di tutti i giorni.”

Per questa ragione, sulla scia dei risultati raggiunti, Città metropolitana di Milano ha presentato al  Recovery Plan nazionale un ambizioso piano di riqualificazione degli oltre 100 km di Navigli milanesi. L’obiettivo è di trasformare questo reticolo di canali e le loro prossimità - aree di grandissimo pregio spesso in disuso - in una rete idrica nuovamente navigabile e pienamente fruibile, tra progetti economici, culturali, turistici e ricreativi capaci di raccontare il territorio e le sue radici più antiche, di far emergere la sua identità più gentile, le sue bellezze e di valorizzare iniziative locali.
La realizzazione di un disegno così ambizioso avrebbe anche il vantaggio di alleviare il fenomeno periodico dell’overtourism su Milano.

SWARE ha messo a tema anche l'importanza di politiche mirate a far nascere sempre più green jobs, legati alla mobilità sostenibile, compresa la navigazione leggera interna, all'offerta di spazi per la ricreazione e sport d’acqua e alla riscoperta dei patrimoni naturalistici e artistici valorizzati dai corsi d'acqua.

IL FUTURO

Un progetto e un gruppo di lavoro con un potenziale continuum: riproporsi con una nuova ambizione per rendere ancora più concrete e partecipate le politiche regionali di sviluppo dei paesi europei che vorranno lavorare insieme. Città metropolitana ha dato la sua disponibilità ai partner SWARE per partecipare ad una futura call europea.

Pensando al dopo SWARE, Città metropolitana ha preso il testimone in qualità di lead partner di un nuovo progetto del programma Interreg Alpine Space: si tratta di LUIGI, acronimo di Linking Urban and Inner-Alpine Green Infrastructure. Il progetto mira a promuovere il mantenimento delle infrastrutture verdi e blu ed i conseguenti servizi ecosistemici per favorire la protezione degli ecosistemi alpini. LUIGI coinvolge 13 enti pubblici e può contare su un budget di oltre 2,5 milioni di euro. In questo contesto, le lezioni apprese attraverso l’implementazione di SWARE saranno fondamentali per la realizzazione degli obiettivi previsti da LUIGI.


Qui trovi il link al video completo con tutti gli interventi, compresi quelli della seconda sessione qui elencati: 

  • Giancarlo Leoni, Unione Navigazione Interna Italiana – L’Europa finanzia una visione strategica e integrata della navigazione interna e la continuità nelle vie d’acqua; 
  • Beatrice Uguccioni, Consigliera metropolitana alla Mobilità e Servizi di rete – Il piano di Città metropolitana per la mobilità sostenibile; 
  • Stefano Boeri, Presidente della Triennale di Milano - La rinascita dei borghi italiani e la forestazione urbana; 
  • Lorenzo Lipparini, Assessore Comune di Milano alla Partecipazione, Cittadinanza attiva, Open data – La qualità della vita e la sostenibilità legate alla riqualificazione dei Navigli;  
  • Carlo Alberto Barbieri, Urbanista e Docente – L'impatto della pianificazione strategica delle città metropolitane per la ripartenza, la resilienza e la digitalizzazione; 
  • Vittorio Biondi, Assolombarda, direzione Politiche industriali-competitività – Il Recovery Fund per irrobustire la Green Economy network; 
  • Stefano Buratti, Regione Lombardia, UO Urbanistica e Assetto del territorio – Risorse regionali ed europee, strumenti di pianificazione, costruire governance integrate; 
  • Henk Bowman, Segretario generale della rete Metrex – L’importanza della condivisione delle conoscenze per individuare soluzioni specifiche a problemi comuni; 
  • Francesco Vassallo, Consigliere delegato metropolitano per lo Sviluppo economico - Ringraziamenti per lo scambio di esperienze e le collaborazioni intraprese. SWARE lascia in eredità una piattaforma di relazioni nazionali ed internazionali che daranno ulteriori risultati nei futuri progetti a cui Città metropolitana parteciperà e inviterà a partecipare. Il Consigliere chiude la conferenza.

> Guarda il programma della giornata nella landing page dell’evento.

 

DOCUMENTI

> La brochure finale del Progetto SWARE.

> Le Joint Policy Recommendations conclusive formulate dai partner di SWARE (in inglese).

 

PRESENTAZIONI DEI PARTNER

Qui di seguito è possibile visualizzare le presentazioni tenute da Città metropolitana e dai partner di SWARE nella prima sessione della conferenza.

La presentazione di Erwin Siweris, il direttore del Programma INTERREG Europe.


RASSEGNA STAMPA

Dicono di SWARE: potete trovare una raccolta di articoli dedicati alla Final Conference, pubblicati su giornali e blog, a questo link

 

Per maggiori informazioni

Daniele Zucchelli - Project Manager per la Città metropolitana di Milano
Email: d.zucchelli@cittametropolitana.mi.it; 
Telefono: +39-3358277861

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  •  Chiedilo all'Urp
  •  Pec
  •  Peo
  • Apertura al pubblico martedì e giovedì solo su appuntamento da richiedere tramite:
    - form online Chiedilo all'URP
    - Numero Verde: 800.88.33.11