Spugna: via ai primi nove cantieri nell'area metropolitana

16 Nov 2023 - Il piano integrato è stato finanziato dal PNRR

spugna_pagina

Città metropolitana Spugna, a novembre aprono i primi cantieri. Il Piano integrato, portato avanti in collaborazione con Cap, è finanziato nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. I primi interventi previsti riguradano i Comuni di  Assago, Cesano Boscone, Cologno Monzese, Pieve Emanuele, San Giorgio su Legnano, Solaro, Trezzano sul Naviglio e Turbigo, per un valore complessivo di 4 milioni di euro, mentre entro la fine dell’anno partiranno altri 18 interventi, per un totale di 27.

Un progetto importante per il territorio ed unico nel suo genere a livello europeo, che sta attirando l'attenzione mediatica ed internazionale per la peculiarità degli interventi, pensati utilizzando le cosiddette Nature-Based solutions (soluzioni naturali), che sfruttano piante ed elementi vegetali per assorbire acqua e inquinamento. Tramite esse si prevede la sostituzione dell’asfalto con superfici permeabili in grado di far filtrare l’acqua e allo stesso tempo mitigare le isole di calore nel tessuto urbano. Si tratta di un concetto relativamente recente, utilizzato dalla Commissione Europea per identificare strategie, azioni, interventi, basati sulla natura che forniscono servizi ambientali e vantaggi socio-economici capaci, qualora svolti in contesto urbano, di aumentare la resilienza delle città: aiuole, parcheggi, tetti e mura verdi, boschi urbani, sistemi di gestione alternative delle acque piovane, agricoltura urbana.

L'obiettivo è fronteggiare le nuove sfide e criticità legate al cambiamento climatico. "Spugna" è, infatti, un ambizioso piano per contrastare gli allagamenti causati da nubifragi e trombe d’aria, che sempre più spesso minacciano l’intero territorio metropolitano, causando danni economici importanti e soprattutto disagi di ogni genere ai cittadini. Sono previsti molteplici interventi di drenaggio urbano sostenibile per far sì che le città siano in grado di assorbire l’acqua piovana, soprattutto negli eventi più intensi, senza intasare le reti fognarie ed evitando allagamenti.

Il finanziamento del PNRR, pari a 50.194.050 euro, consentirà di riqualificare un’area complessiva pari a 530mila metri quadrati attraverso 90 interventi in 32 Comuni con l’obiettivo di adottare soluzioni innovative per aumentare il grado di resilienza delle città attraverso una gestione più sostenibile delle acque meteoriche.

Gli interventi del progetto Città metropolitana Spugna promuovono l'urbanizzazione sostenibile, stimolando la crescita economica e contribuendo a rendere le città più attraenti per chi le vive. I sistemi di drenaggio urbano sostenibile, inoltre, contribuiscono a migliorare il benessere dei cittadini, ripristinare gli ecosistemi degradati migliorandone la resilienza e la gestione del rischio idraulico-idrologico. Si tratta, quindi, di un grande investimento sul futuro del territorio. 

Giovedì 16 novembre, a Solaro, si è tenuta la prima presentazione dell'intervento cittadino: la completa riqualificazione di piazza Achille Grandi, su un’area di oltre 8mila metri quadri, di cui oltre 1500 m3 di aree verdi e quasi 7mila trasformati in area drenante per la laminazione delle acque che dalla superficie possono così essere rilasciate gradualmente in fognatura.

Per saperne di più, consulta il sito di Spugna




Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  • Chiedilo all'URP 
  •  Pec
  •  Peo
  • Apertura al pubblico martedì e giovedì solo su appuntamento da richiedere tramite:
    - Chiedilo all'URP 
    - Numero Verde: 800.88.33.11