Cerca

Cerca nel sito

Avviato procedimento di infrazione nei confronti della GRECIA e dell'ITALIA

9 Jul 2020 - La Commissione europea sanziona il mancato rispetto delle norme UE in materia di tutela dei diritti dei passeggeri

Sia la Grecia che l'Italia hanno adottato misure non conformi alle norme dell'UE in materia di diritti dei passeggeri del trasporto aereo in base al Regolamento (CE) n. 261/2004 e del trasproto per le vie navigabili in base al Regolamento (UE) n. 1177/2010 e del trasporto effettuato con autobus, in base al Regolamento UE n. 181/2011 e del trasporto ferroviario, in base al Regolamento (CE) n. 1371/2007. La Commissione ha ribadito che i diritti dei passeggeri restavano validi anche in questo periodo di pandemia e che le misure nazionali a sostegno dell'industria non dovevano avere l'effetto di limitarli. Sebbene la Commissione stia valutando la sitauzione anche in altri Stati membri raccogliendo ulteriori informazioni sull'applicazione delle norme, la Grecia e l'Italia hanno adottato una legislazione che consente ai vettori di offrire voucher come unica forma di rimborso.

Secondo i regolamenti dell'UE sui diritti dei passeggeri, tuttavia, i passeggeri hanno il diritto di scegliere tra un rimborso in denaro o in altra forma, tra cui il voucher. La Grecia e l'Italia dipsonogono ora di 2 mesi per rispondere alle argomentazioni formulate dalla Commissione, trascorsi i quali la Commissione potrà decidere di un inviare un parere motivato e sanzionare il nostro paese.

 

Autore: dott.ssa Ester Lucà

Servizio Coordinamento politiche europee e relazioni internazionali.



Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  •  Chiedilo all'Urp
  •  Pec
  •  Peo
  • Apertura al pubblico martedì e giovedì solo su appuntamento da richiedere tramite:
    - form online Chiedilo all'URP
    - Numero Verde: 800.88.33.11