Cerca

Cerca nel sito

Approfondimenti normativi

Innanzi tutto si deve precisare che, in base alla Deliberazione della Giunta regionale lombarda n° X/4597 del 17/12/2015, le strade provinciali  ricadenti all’interno del macroagglomerato di Milano - Monza Brianza verranno mappate, ai fini della tutela acustica, dalla Regione Lombardia, all’interno della Mappa Acustica Strategica del macroagglomerato Milano – Monza, e non formano quindi oggetto di questo lavoro.

Nel quadro d'insieme sono quindi visualizzate le tratte stradali di competenza della Città Metropolitana di Milano con flussi di traffico misurati o stimati superiori a 3 milioni di transiti veicolari annui: solo queste ultime tratte stradali, evidenziate con il colore rosso, formano l'oggetto di questa mappatura acustica.

Nella Relazione tecnica è riportata la descrizione del lavoro svolto e la sintesi dei risultati ottenuti. Si evidenzia che esistono alcune criticità da sanare, in quanto 15.000 cittadini del nostro territorio, si stima, siano esposti a rumore notturno maggiore di 60 dB(A). Queste criticità sono localizzate su 38 sezioni stradali, di cui 16 con persone esposte a rumore notturno stimato maggiore di 65 dB(A).

Allo scopo di pianificare gli interventi per il risanamento delle situazioni più critiche è necessario approvare, entro il 18 luglio 2018, il Piano d’Azione per le stesse strade di cui sopra.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha, infatti, stimato che l'inquinamento da rumore ha impatto sulla salute in termini di disturbi del sonno, fastidi emotivi, malattie cardiovascolari, disordini mentali, disturbi cognitivi, disturbi agli ecosistemi naturali. In base ai dati trasmessi dagli Stati membri tra il 2007 e il 2008 ("Noise in Europe" – 2014) è stato redatto il primo rapporto ambientale sul rumore (http://ec.europa.eu/environment/noise/europe_en.htm), dall'agenzia ambientale europea (E.E.A.), dove emerge che l’inquinamento da rumore è secondo solo all’inquinamento da polveri sottili e discende da esposizione a rumore da traffico stradale, maggiormente in ambiente urbano.

Con apposito Decreto del Sindaco metropolitano n° 292 del 2/11/2017 la Città Metropolitana di Milano ha preso atto dei risultati della mappatura acustica consegnata al Ministero del’Ambiente e ha approvato le linee di indirizzo per la redazione del Piano.

Pertanto gli obiettivi del Piano d’Azione, da conseguire nel quinquennio 2018-23, saranno:

  • ridurre almeno del 50% il numero delle persone esposte a livelli di immissione sonora Lden > 65 e Lnight > 60
  • azzerare il numero di persone esposte a Lden > 70 e Lnight > 65.

Gli interventi e le azioni mitigative saranno individuati all’interno di queste 4 tipologie, secondo le valutazioni tecniche ed economiche e le linee guida della normativa vigente:

  1. regolamentazione del traffico di concerto con le Amministrazioni Locali;
  2. interventi sui ricettori, finalizzati al mantenimento di un adeguato clima acustico a protezione della salute;
  3. individuazioni di nuovi itinerari stradali provinciali;
  4. realizzazioni di barriere acustiche, là dove gli spazi e il tipo di superamento rendono possibile e necessario questo tipo di intervento.

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  •  Chiedilo all'Urp
  •  Pec
  •  Peo
  • Apertura al pubblico martedì e giovedì solo su appuntamento da richiedere tramite:
    - form online Chiedilo all'URP
    - Numero Verde: 800.88.33.11