Città Metropolitana di Milano Città metropolitana di Milano
News
Cerca

Cerca nel sito

 
Comunicato stampa

Nota di Siria Trezzi, consigliera delegata alla mobilità, in merito alla questione del rincaro degli abbonamenti Trenord dopo la delibera regionale del 31 luglio

1 Aug 2019 -

<<Curioso atteggiamento, quello di Regione Lombardia, che decide di cancellare gli abbonamenti "solo treno" per l'area metropolitana di Milano e la provincia di Monza, con una delibera approvata ieri, costringendo quindi i pendolari che usano solo il treno a pagare fino al 40% in più.

Invece dunque di fare un'operazione graduale di assestamento dei prezzi, prevista dalla stessa legge regionale che dava tempo cinque anni, si decide di agire subito sulla pelle dei pendolari. E lo si fa dando la colpa al sistema di tariffa unica integrata introdotto lo scorso 15 luglio. Cosa c'entri, per dire, il nuovo sistema tariffario integrato con la soppressione immediata di specifiche tipologie di biglietti, non si capisce. O forse si capisce benissimo: forse si vuole semplicemente fare cassa a favore di Trenord senza neanche provare a migliorare il servizio. E senza il coraggio di dirlo.

E, ciliegina sulla torta, si dice all'Agenzia di Bacino e agli enti che la compongono che o si accetta la delibera così com'è o si tagliano i fondi. Oltre alla beffa incomprensibile, il ricatto.

Questo modo di agire danneggia i cittadini e smaschera un tentativo di sabotaggio del sistema integrato della tariffa unica che con fatica cerca di portare Milano, la sua area metropolitana e le zone che intorno ad essa ruotano (Monza, Lodi, Pavia) verso un sistema all'altezza delle maggiori metropoli sviluppate.

Il nuovo sistema tariffario integrato è stato voluto e apprezzato dai Sindaci dei Comuni del territorio e per questo, come Città metropolitana, non possiamo che essere critici e chiedere di trovare una proposta condivisa che non danneggi i pendolari.>>

Download come PDF

Info

Città metropolitana di Milano
Via Vivaio, 1
20122 Milano
» Vai alla mappa

Tel: 02 7740.6655
Fax: 02 7830.58
» e-mail

 
indietro